Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

A San Giacomo degli Spagnoli le storie e le leggende di Napoli in musica

Posted by on Mag 28, 2024

A San Giacomo degli Spagnoli le storie e le leggende di Napoli in musica

Sabato 1° giugno 2024, con inizio alle ore 11:15, nella maestosa Pontificia Basilica di San Giacomo degli Spagnoli a Piazza Municipio, da poco riaperta al pubblico dopo importanti restauri e all’interno della quale campeggia il magnifico sepolcro marmoreo del primo Viceré di Spagna, don Pedro di Toledo, per iniziativa dell’Associazione “I Sedili di Napoli ETS” si terrà un suggestivo concerto per coro ed orchestra giovanile dedicato alle storie note e meno note ed alle più belle leggende partenopee, in un viaggio nella millenaria tradizione musicale napoletana grazie ad undici brani composti dal M° Patrizia Fanelli che dirigerà il “Coro Polifonico e piccola Orchestra Falero”; un ensemble di oltre 30 tra musicisti e coristi tutti di giovanissima età, che già si è affermato nel corso di questi ultimi anni con esibizioni coinvolgenti e di grande richiamo di pubblico.

Read More

BRIGANTI IN MOSTRA A NAPOLI

Posted by on Mag 12, 2024

BRIGANTI IN MOSTRA A NAPOLI

“Briganti, la Mostra”

Una mostra di documenti e fotografie per raccontare la vera storia del Brigantaggio femminile

Si inaugura giovedì 16 maggio 2024, alle ore 16:00 nella chiesa neogotica Santa Maria Stella Maris e Sa Biagio ai Caciolii, in Piazzetta del Grande Archivio al centro Storico di Napoli, una particolare esposizione curata dall’antropologo Domenico Scafoglio, sul fenomeno del Brigantaggio post unitario nel Sud Italia.

La mostra che è una anteprima di una più articolata esposizione che si terrà poi in autunno, è incentrata sul ruolo delle Donne all’interno di un vasto movimento di lotta, soprattutto contadino, che tra il 1860 ed 1870 sconvolse il Sud Italia all’alba dell’Unità.

“Comunque lo si voglia chiamare: insorgenza, movimento legittimista, guerra civile, conflitto sociale, reazione alla modernizzazione, scontro di civiltà e così via, il Brigantaggio fu un evento tragico, che è costato alla società italiana, tra soldati, briganti e civili, molte decine di migliaia di morti, quasi tutti del Meridione” è il prologo del recente libro “Brigantesse e briganti, le due metà della Banda” di Domenico Scafoglio e Simona De Luna che affronta in maniera scientifica e basata su fonti documentali “asettici” nella loro stesura, il lungo periodo che dalla fine del Regno delle Due Sicilie impegnò decine di migliaia di soldati piemontesi contro un “esercito” popolare composto soprattutto di contadini o, comunque di gente male armata e non avvezza alle strategie di guerra  e che ancora oggi, in parte, resta avvolto dal silenzio nelle coperture del “segreto di Stato”.

In questa particolare mostra, si affrontano le vicende di Donne di diversi strati sociali che si diedero alla macchia e che, in alcuni casi, divennero addirittura capi guerriglieri di un certo livello.

Storie che la recente serie Netflix ha portato all’attenzione di un grande pubblico con un successo forse inaspettato ma che affronta queste storie di Vita vissuta di Brigantesse come Michelina De Cesare, Filomena Pennacchio, “Ciccilla” e tante altre ancora meno conosciute, in maniera spesso troppo “fantasiosa” rispetto alla realtà storica che viene svelata in questa esposizione che resterà aperta fino al 5 giugno 2024. La figura femminile viene infatti analizzata in tutti i suoi aspetti, nell’ambito di una vita fatta di agguati, di scontri armati, di lotta e di ruberie, delineandone il ruolo ed anche il “potere” che queste Donne esercitavano sugli stessi compagni di banda, svelando aspetti che all’epoca era impossibile comprendere per chi le brigantesse le catturava e anche per chi poi le processava.

Di questo e di altro ancora, giovedì 16 maggio alle ore 16, nella chiesa Stella Maris ne parleranno, il curatore della mostra, Domenico Scafoglio e Nino Daniele, già apprezzato Assessore alla Cultura del Comune di Napoli nelle passate legislature.

La mostra è ad ingresso libero e gratuito

Per ulteriori info: 

Associazione I Sedili di Napoli – ETS

80134 Napoli, Via Sedile di Porto, 33

80138 Napoli, Piazzetta del Grande Archivio, 5

isedilidinapoli@libero.it

isedilidinapoli@pec.it

+39 366 10 31 409

Sito web: www.isedilidinapoli.eu

FB: I Sedili di Napoli Custodi della Nostra Storia

Read More

“1799 L’INVASIONE FRANCESE DEL REGNO DI NAPOLI MEMORIE DI PAUL THIEBAULT” TRADOTTO DA RAIMONDO ROTONDI AD ARCE

Posted by on Mag 10, 2024

“1799 L’INVASIONE FRANCESE DEL REGNO DI NAPOLI MEMORIE DI PAUL THIEBAULT” TRADOTTO DA RAIMONDO ROTONDI AD ARCE

Anni fa abbiamo creato una collana dedicata al periodo storico “1799” con il primo numero dedicato al diario di Domenico Petromasi, fedelissimo del Cardinale Fabbrizio Ruffo, che narra l’epopea dei Sanfedisti che ricacciarono l’invasore giacobino francese, primo caso della storia in cui un popolo resiste, combatte e ricaccia un esercito invasore. Grazie alla volontà dell’editore Vincenzo D’amico e alla curatela di Francesco Maurizio Di Giovine e Gianandrea de Antonellis, la collana ha ripreso le sue pubblicazione e siamo arrivati alla pubblicazione delle “Memorie di Paul Thiebault”, un generale francese invasore e protagonista delle vicende belliche, che il nostro e caro Raimondo Rotondi ha tradotto dal francese all’italiano con l’illustre frefazione del Prof. Massimo Viglione, studioso, ricercatore e storico tradizionalista di dimensione internazionale e massimo esperto della “Vandea Italiana”. Se con il suddetto Petromasi abbiamo pubblicato la voce di un resistente, con l’ultima fatica letteraria Raimondo faremo conoscere la voce di un invasore come sabato11 maggio alle ore 18 ad Arce dove i Francesi arrivarono il giorno 11 maggio 1799 trovando una forte resistenza insorgente macchiandosi di numerosi delitti e saccheggi, come ha narrato anni fa il caro amico Ferdinando Corradini nella locandina di seguito i dettagli.

Read More

I SOLDATI NAPOLITANI DIMENTICATI DALLA STORIA

Posted by on Mag 5, 2024

I SOLDATI NAPOLITANI DIMENTICATI DALLA STORIA

Il 10° reggimento di linea “Abruzzo” nella I guerra d’indipendenza

La I guerra d’indipendenza italiana, scoppiata il 23 marzo 1848 con la dichiarazione di guerra del Regno di Sardegna all’Impero Asburgico, era stata anticipata da alcuni moti rivoluzionari, tra i quali quello delle Cinque Giornate di Milano che scacciò le truppe austriache dalla capitale del Lombardo-Veneto.

Read More