Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria

ALIMENTAZIONE, SALUTE, NATURA di DONATELLA MILITERNI

Posted by on Gen 16, 2020

ALIMENTAZIONE, SALUTE, NATURA di DONATELLA MILITERNI

Le cause della maggior parte delle malattie si nascondono nella nostra vita quotidiana, in particolare nell’alimentazione. Che la nutrizione fosse uno dei mezzi più potenti per la prevenzione di molte patologie è risaputo fin dall’antichità.

Ippocrate, famoso medico greco padre della medicina occidentale, vissuto tra il 460 e il 377 a. C. diceva che se fossimo in grado di fornire a ciascuno la giusta dose di nutrimento ed esercizio fisico, avremmo trovato la strada per la salute. La ricerca di questi due fattori rimase la priorità della medicina occidentale fino alla Scuola Medica Salernitana (XI secolo) che fu la più importante istituzione di medicina del Medioevo; i suoi rappresentanti dicevano “Se ti mancano i medici, sostituiscili con questi tre principi: mente lieta, riposo, nutrizione moderata.” Al giorno d’oggi esiste un consenso unanime tra gli scienziati di tutto il mondo sul fatto che le persone in sovrappeso si ammalano di più e invecchiano più velocemente. Quando assumiamo più cibo di quello necessario per muoverci, pensare e mantenere le funzioni basilari del nostro organismo, il surplus calorico viene depositato nelle cellule del tessuto adiposo, chiamate adipociti, che si dilatano. Negli ultimi anni si è scoperto che questi adipociti ingrossati non sono passivi, ma producono un insieme di ormoni, chiamati adipochine, che innalzano le probabilità di sviluppare alcune delle più gravi e comuni patologie croniche che conosciamo ad esempio il diabete mellito di tipo 2, malattia silente ma grave che danneggia cuore, reni, retina, cervello. Con l’aumentare della circonferenza vita crescono anche altri fattori di rischio quali: colesterolo, trigliceridi, pressione arteriosa. Non a caso, la probabilità di andare incontro ad un infarto del miocardio negli adulti si innalza del 25% per ogni aumento di peso di 5 – 8 Kg. Le persone in sovrappeso hanno anche un elevato rischio di contrarre seri disturbi come l’apnea notturna (che ne è affetto deve dormire attaccato ad un macchinario che pompa aria nei polmoni durante la notte), la sindrome dell’ovaio policistico, la calcolosi della colecisti, e l’epatopatia cronica non alcolica. L’obesità addominale, in particolare, rappresenta uno dei fattori di rischio più importanti per la nostra salute; le linee guida internazionale consigliano di mantenere la circonferenza vita inferiore a 85 cm nelle donne e a 94 cm nei maschi.

Donatella Militerni

donatellamiliterni56@gmail.com

Tel. 3271748585

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: