Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Cronaca di una missione segreta di Orazio Riccardi

Posted by on Mar 5, 2022

Cronaca di una missione segreta di Orazio Riccardi

Quel non so che “Ma, forse, c’era qualcosa che andava oltre la profondità o meno della conoscenza e del puro attaccamento alle tradizioni religiose. Quella terra emanava un fascino particolare, difficile, anzi impossibile da descrivere.”Immagino il nostro nella sua dimora quando, alle prime luci, volge gli occhi a levante e percorre in un baleno il cammino verso la Terra Santa. Allora, con lui, ritroviamo luoghi incontrati nei manuali scolastici e ne scopriamo di nuovi grazie alla sua competenza storica; viaggiamo con il Maestro Terrisio d’Atina, la splendida Anais e altri 14 amici, tra agguati di nemici contrari alla missione voluta dallo Stupor Mundi. E lo immagino ancora sul far della sera, volgersi di nuovo a levante e affidare riflessioni al Maestro Pier delle Vigne, al nostro Terrisio, a Enrico d’Isernia che cita Agostino, a Omar Zafar e Giacobbe Anatoli che evoca un golem contro i nemici: “un gigante d’argilla senz’anima, una creatura appartenente al mondo delle tenebre…” (Quel non so che) Da leggere quasi tutto d’un fiato.

Mario Riccardi

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.