Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

Il Cut di Cassino riempie e illumina l’Auditorium di San Giorgio a Liri

Posted by on Mar 6, 2020

Il Cut di Cassino riempie e illumina l’Auditorium di San Giorgio a Liri

La fiaba teatrale e la farsa in lingua laborina hanno portato in scena ironia e leggerezza

È stato un fine settimana intenso e carico di risate quello vissuto nell’Auditorium del Centro Polifunzionale del Comune di San Giorgio a Liri. Ha regalato leggerezza e divertimento al pubblico grazie alla magia del teatro, all’impegno e alla professionalità di tutto il gruppo del Centro Universitario Teatrale di Cassino, cancellando la paura e la preoccupazione in un momento particolarmente delicato come quello attuale.

«I due spettacoli in scena sabato e domenica volevano essere non solo una classica rappresentazione teatrale ma un dialogo con la platea in cui raccontare la ricerca dell’uomo tra ostacoli ed emozioni, tra stupore e smarrimento, – ha spiegato il direttore artistico del Cut Giorgio Mennoiae porre l’accento con ironia sulle tradizioni e sulla storia del nostro territorio». I giovanissimi attori del Cut hanno portato in scena “Le principesse del Pianeta Pace” scritto e magistralmente diretto da Paola Spallino sorprendendo l’intera sala per la capacità di interpretare la fiaba con convinzione, restituendo emozioni vive e una chiave di lettura del mondo a un pubblico adulto, attento e compiaciuto.

Hanno dimostrato che la giovane età nulla toglie alle doti attoriali, alla capacità comunicativa e all’attitudine artistica coltivate tra gioco, studio e impegno. Hanno meritato l’applauso del pubblico e gli sguardi divertiti e fieri dei colleghi più grandi che hanno interpretato sullo stesso palco la farsa di Anna De Santis diretta da Fabiola ForgettaAggio passat n’aut uaio” in due repliche consecutive.

La domenica ha chiuso il weekend teatrale offerto dal Cut tra risate e leggerezza, in un’atmosfera calda e colorata grazie all’ironia e alla stravaganza di personaggi fortemente caratterizzati, dai toni comici e dirompenti. La platea si è lasciata trasportare in una dimensione popolare animata dal dialetto locale ed enfatizzata da un linguaggio semplice, realistico, spesso esplosivo e chiassoso. L’intero cast ha divertito e convinto il pubblico che ha dimostrato di aver accolto con grande entusiasmo entrambi gli spettacoli del Cut nell’Auditorium di San Giorgio a Liri.

Un’ospitalità e un calore arrivati forti e diretti con applausi, risate e ammirazione da parte degli spettatori e dell’amministrazione comunale, a partire dal sindaco Francesco La Valle. Anche la raccolta fondi in favore della lotta al melanoma al fianco di Gianluca Pistore ha avuto successo, incontrando la partecipazione dei presenti in sala nelle due giornate di performance. La promessa del Centro Universitario Teatrale di Cassino è senza dubbio quella di tornare presto con spettacoli nuovi e progetti interessanti in grado di soddisfare la platea a portare ancora una volta in scena arte e divertimento.

Fotografi di scena: Annibale Di Cuffa e Dino Mazzocchi

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.