Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

TRIVELLE IL NULLA MISCHIATO CON IL NIENTE

Posted by on Apr 15, 2016

TRIVELLE IL NULLA MISCHIATO CON IL NIENTE

Gramsci formulò un pensiero filosofico sulla differenza tra l’intellettualità e l’intelligenza e leggendo il tweet di Gianpaolo Galli, funzionario di stato, bocconiano, e tante altre cose compreso parlamentare Pd, mi fa capire perfettamente il concetto e di seguito il testo preso da repubblica.it

E’ diventato un caso il tweet di Giampaolo Galli sul referendum delle trivelle. L’economista e deputato Pd invita a non partecipare alla consultazione del 17 aprile con questa motivazione: ”Come possiamo farci rispettare nel mondo se rinunciamo alla nostra piccola riserva strategica di gas? Asteniamoci per #Regeni per i #Maró”. Forse Galli intendeva dire che se abbiamo fonti energetiche nostre diventiamo più autorevoli nel trattare con India ed Egitto? Questa è una delle interpretazioni in rete, ma sono in molti a chiedersi cosa volesse dire davvero

15 aprile 2016

 

prima di pubblicare un articolo da l’Alfiere N^ 60 del magistrato Edoardo Vitale costituito dalla conferenza di Maria Rita D’Orsogna, fisico, docente della State University di Los Angeles, al convegno Questa Terra non si Tocca, organizzato da L’Alfiere e da Controcorrente Edizioni, tenutosi con grande successo a Napoli il 13 ottobre 2012. Vorrei solo fare una riflessione. Come diceva il grande Totò ammesso e non concesso non ci siano problemi con inquinamento, danni al territorio ecc ecc ma perché bisogna spendere…………………..

 

 
Read More

POMODORO SECCO CIETTAICALE DI TOLVE

Posted by on Mar 17, 2016

POMODORO SECCO CIETTAICALE DI TOLVE

il guerriero ernico Johnny tagliaferri di torrice mi ha fatto conoscere un altra eccellenza della campagna identitaria lucana il POMODORO SECCO CIETTAICALE DI TOLVE  pomodori che vengono coltivati senza irrigare, in Puglia e Basilicata, tanti sono da serbo invernale, questo è speciale perchè non ha la pelle dura, la polpa è soda, il suo ottimo sapore lo si apprezza sia allo stato fresco che, nell’uso a lui più congeniale, lasciato seccare al sole. Il nome deriva giustamente dalla sua padrona, Lucietta (Ciett) Aicàle.

Lascio la parola ora al link di seguito riportato
Read More