Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

In Crimea nacque l’Italiella

Posted by on Mar 13, 2021

In Crimea nacque l’Italiella

Come ai tempi del tessitore oriente e occidente si fronteggiano in Crimea, dove migliaia di miliziani filorussi e di soldati russi  si preparano a impedire che tutta l’Ucraina finisca nell’orbita europea.

Oggi sul Corriere della Sera scrivono giustamente “Morire per Sebastopoli: diventammo nazione partecipando al grande gioco della Crimea”. Nell’articolo tra l’altro leggiamo:

“Morire per Sebastopoli. Noi italiani sappiamo cosa significa perch� siamo diventati nazione anche grazie alla partecipazione alla guerra di Crimea (1854-1856). Cavour volle a tutti i costi inviare un contingente sabaudo per sedersi al tavolo della pace e porre la questione italiana. Quindicimila uomini guidati dal generale Alfonso Lamarmora si unirono alle truppe francesi, britanniche e turche contro la Russia onde ottenere un ruolo nelle trattative del marzo 1856 a Parigi, dove Napoleone III concesse ai piemontesi un tavolo supplementare, nonostante le proteste austriache. Il piccolo regno dei Savoia riusc� incredibilmente indebitato dall’avventura ma quella partecipazione internazionale, ricordata in un bel dipinto di Induno sulla battaglia della Cernaia, pose le basi del patto segreto di Plombi�res con la Francia e della seconda guerra di indipendenza.”

Fu proprio cos�. I destini della penisola italiana si decisero in oriente. La legazione d’Oriente di Costantinopoli fu il centro delle trame che portarono anche al crollo del Regno delle Due Sicilie.

Non a caso l’ordine segreto ad un capitano della flotta sabauda di raccogliere Garibaldi in caso di fallimento della spedizione in Sicilia pass� per Costantinopoli.

Chi diede quell’ordine? Cavour o Vittorio Emanuele?

Forse non lo sapremo mai. Un misterioso incendio scoppi� nel palazzo che custodiva gli archivi della legazione e molte carte andarono distrutte.

L’inizio dei misteri d’Italia passa per l’oriente.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.