Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

COSTABILE CARDUCCI PATRIOTA O COSPIRATORE? NE PARLIAMO CON ENNIO APUZZO

Posted by on Apr 21, 2022

COSTABILE CARDUCCI PATRIOTA O COSPIRATORE? NE PARLIAMO CON ENNIO APUZZO

Il risorgimento un’idea che ha gonfiato i libri di scuola e riempito i sogni di pochi intimi ma nei fatti non è mai stato elemento fondante della nazione chiamata Italia e nonostante sono passati 160 anni ancora vediamo l’esistenza di una subnazione con un popolo che per potersi sentire leggittimato ha bisogno di odiare e dopo esser stato per millenni al centro dell’universo oggi non ha più voglia di assumersi responsabilità e continuare ad essere guida dell’umanità ma vuole rimanere nella caverna che si chiama nichilismo. Sono certo che i protagonisti, pochi intimi per verità, del risorgimento non pensavano ad un’italia così come è oggi ma quando le rivoluzioni si importano invece di farle con il popolo è ovvio che ci ritroviamo il paese che vediamo e l’unica cosa che ci consola, triste a dirlo, è che tutta l’Europa si trova in questa desolante situazione. Uno dei presunti protagonisti è il cilentano Costabile Carducci e con Ennio Apuzzo scopriremo se cosiderarlo un patriota o cospiratore e lo sapremo venerdi 22 aprile alle 21 cliccando di seguito

Read More

“La Carboneria e i moti Cilentani” ne parliamo con Elena Bianchini Braglia ed Ennio Apuzzo

Posted by on Feb 24, 2022

“La Carboneria e i moti Cilentani” ne parliamo con Elena Bianchini Braglia ed Ennio Apuzzo

Con la fine dell’era napoleonica che portò miseria e disperazione nel Vecchio Continente e che innegabilmente ha cambiato la faccia del mondo e l’essenza tradizionale dell’Europa di cui oggi ne vediamo le tragiche conseguenze, la massoneria, la grande novità che divenne la pietra fondante della borghesia liberale e che ubriacò le corti di tutta Europa, andò in forte crisi e per pochi anni si fece sostituire dalla carboneria che rafforzò il “modus operandi” settario della suddetta sorella maggiore. Nella prima metà del “800” nel Cilento ci furono fermenti e ribellioni del mondo liberale che cercava di sovvertire la monarchia Borbonica per prendere il potere assoluto e venerdi 25 febbraio alle 21 ne parleremo con due importanti studiosi e storici come Elena Bianchini Braglia ed Ennio Apuzzo. Ci sarà anche un monologo teatrale che chiuderà l’incontro a cura del solito Raimondo Rotondi, basta cliccare il link di seguito per guardare la trasmissione.

Read More

Conoscere la Massoneria (II)

Posted by on Dic 22, 2021

Conoscere la Massoneria (II)

La circolare, del 3 dicembre 1887, del Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Adriano Lemmi, a tutte le Logge d’Italia, diceva: «L’anniversario del 20 settembre 1870 del giorno in cui Roma è diventata capitale d’Italia, e nel quale il potere temporale del Papa è stato rovesciato, riguarda la Frammassoneria esclusivamente. Esso è un anniversario, una festa puramente e semplicemente massonica, perché determina il giorno d’arrivo della Massoneria italiana a Roma, meta cui essa s’indirizzava da così lunghi anni».

Read More

Dettagli su l’ attentato a Ferdinando II organizzato da Lemmi

Posted by on Dic 18, 2021

Dettagli su l’ attentato a Ferdinando II organizzato da Lemmi


La fine del 1856 fu un periodo importante per le operazioni mazziniane nel regno di Napoli. Un agente di Cavour, a nome di Enrico Misley, massone degli alti gradi, aveva presentato, pochi anni prima a Mazzini, a Londra, il barone Bentivegna, siciliano affiliato alle Logge. Crispi, dal canto suo, aveva accreditato Bentivegna con una lettera a Lemmi, al quale da tempo Mazzini si rivolgeva spesso per consigli. Il barone strinse amicizia con Adriano, divenendone un amico molto stretto.

Read More

IL LATO OSCURO DI CARLO PISACANE NE PARLIAMO CON L’AVV. ENNIO APUZZO

Posted by on Nov 25, 2021

IL LATO OSCURO DI CARLO PISACANE NE PARLIAMO CON L’AVV. ENNIO APUZZO

Dopo aver parlato ampiamente di Giuseppe Garibaldi e recentemente di Giuseppe Mazzini in questa occasione parleremo di un altro “eroe” o presunto tale, del risorgimento come Carlo Pisacane che ne è anche uno dei tanti simboli. Un simbolo che ha assunto forza anche al Mercantini che scrisse la famosa, non per qualità lirica ma per l’imposizione dei programmi scolastici, poesia “la spigolatrice di Sapri” che nell’ultimo periodo è diventata famosa per la statua inaugurata a Sapri e che tanto ha scandalizzato le femministe per l’eccessiva avvenenza a cui i nostri Erminio De Biase e Lucio Castrese Schiano hanno sapientemente risposto. Chi ci terrà compagnia e ne parlerà a 360 gradi sarà l’Avv. Ennio Apuzzo che pur essendo di Castellamare di Stabia e Cilentano di adozione, e come pochi conosce la vita e le gesta del Pisacane compreso il suo lato più oscuro, di seguito la diretta che andrà in onda venerdi 26 novembre alle 21.

Read More

LA “NEO GIOVINE ITALIA” SUBISCE UN CLAMOROSO CAPPOTTO A VILLAMARE DI VIBONATI

Posted by on Ago 19, 2020

LA “NEO GIOVINE ITALIA” SUBISCE UN CLAMOROSO CAPPOTTO A VILLAMARE DI VIBONATI

Fino a qualche anno fa il calcio ancora era un evento sportivo, non come oggi che è diventato un evento televisivo, ed era  praticato a tutti i livelli e in tutti i nostri paesi con una forte partecipazione popolare che spesso per la grande passione faceva perdere di vista il contatto con la realtà, come alle squadre dilettantistiche che bastava facessero un paio di promozioni di fila per far pensare ai loro calciatori e alla comunità per cui giocavano, di essere grandi calciatori.

Read More