Alta Terra di Lavoro

già Terra Laboris,già Liburia, già Leboria olim Campania Felix

GERI DE LUCA E IL SUO PREMIO TERRA LABORIS 2020

Posted by on Set 10, 2020

GERI DE LUCA E IL SUO PREMIO TERRA LABORIS 2020

Geri De Luca è un protagonista del Premio Terra Laboris come socio fondatore dell’ Ass. Id. Alta Terra di Lavoro e grazie ai suoi lavori in arte pittorica che consegna ai vincitori, arricchendo l’insieme dei Premi che anche quest’anno sono stati di notevole valore. Di seguito le sue parole che come al solito vuol far pubblicare in purezza, ovvero scritte scritte di suo pugno.

Read More

IL PREMIO TERRA LABORIS E LEGATO AD ALDO VUCAI ED ENRICO NAPOLITANO

Posted by on Set 2, 2020

IL PREMIO TERRA LABORIS E LEGATO AD ALDO VUCAI ED ENRICO NAPOLITANO

Più volte abbiamo ringraziato e omaggiato Aldo Vucai ed Enrico Napolitano per aver reso il “Premio Terra Laboris” un evento unico ed irripetibile e noi dell’ Ass. Id. Alta Terra di Lavoro non ci stancheremo mai di ringraziarli. Oggi lo facciamo pubblicando le foto in tutte le angolazioni del Premio 2019 scattate da Maria la “mugliera d’O’ Pasticciere” il vincitore dell’edizione 2019 Dario Saltarelli

  

Read More

CAPRILE DI ROCCASECCA SEDE DEL PREMIO TERRA LABORIS 2020

Posted by on Set 1, 2020

CAPRILE DI ROCCASECCA SEDE DEL PREMIO TERRA LABORIS 2020

Nato da un’idea di Fiorentino Bevilacqua e accolto e sviluppato dall’Ass.Id.Alta Terra di Lavoro, di cui è vice presidente, nell’anno 2020 e nonostante le difficoltà per le note vicende covid, si terrà la quinta edizione del Premio Terra Laboris e verrà organizzato per la prima volta in provincia di Frosinone nel cuore dell’alta Terra di Lavoro ed esattamente a Caprile di Roccasecca uno splendido borgo dai tratti architettonici napolitani ai piedi della montagna Sacra che si affaccia sulla Valle del Liri ribattezzata dai geologi Valle Latina.

Caprile sede della bellissima Chiesa Santa Maria delle Grazie

un tesoro di culto, di arte e architettura napolitana che ospita sul campanile un orologio a corda di epoca Borbonica, pare sia un unicum europeo, e che si trova all’inizio del percorso che porta all’Eremo di Monte Asprano anche in questo caso custode opere uniche e ricche di storia come di seguito Fernando Riccardi ci ha brillantamente esposto.

Da alcune informazioni avute in questi ultimi giorni sembra che Caprile sia diventata anche il Borgo dei capperi che crescono spontaneamente e rigogliosi.

Nello stile dell’Ass.Id. Alta Terra di Lavoro anche quest’anno ci saranno altre associazioni che accompagneranno la serata e daranno una mano all’organizzazione della giornata, ricordiamo che verranno rigorosamente rispettati i protolli covid-19 governativi, e alle consuete Albero di Holda, Comitato Luigi Giura, Ro Centimbero e Gli Ariella di Cellole quest’anno si aggiungono l’ Ass. P.A.M.A. e Le Tre Torri entrambe di Roccasecca.

Oltre alle aziende vincitrici delle precedenti edizioni saranno presenti altre eccellenze del territorio che contribuiranno con la loro presenza alla riuscita della quinta edizione del Premio Terra Laboris a cui daremo, come nostra abitudine, un trattamento particolare nei prossimi giorni.

Il vintore della quinta edizione del Premio Terra Laboris è La Birra Artigianale Terra di Lavoro e la sezione scientifico cultura è il poeta e scrittore Laborino Walter De Santis.

Read More